FAQ

Di seguito trovate una lista di risposte alle domande più frequenti dei nostri clienti:

1) Le bici DME sono certificate?
Certo, certificate da un ente notificato in Europa. Per trasparenza, il certificato è visionabile al seguente link: certificato conformità ebike.
2) Perchè dovrei acquistare da voi?
Per tre semplici motivi: Design, Qualità e Convenienza. Selezionamo i migliori telai dall'ottimo design e manifattura; scegliamo componenti di comprovata qualità adattate ad ogni modello di bici; produciamo direttamente in una fabbrica asiatica sotto la supervisione del nostro partner che garatisce l'ottimo compromesso tra materia utilizzata e prezzo, oltre che un'attenta ispezione sulla qualità prima dell'imballaggio. Garantiamo il miglior prezzo di mercato direttamente dalla Fabbrica al consumatore.
3) Come vengono imballate le vostre bici?
Le nostre bici vengono imballate accuratamente in appositi cartoni per garantire l'integrità durante il trasporto. Per non superare le misure consentire dal trasportatore, alcune parti quali ruota anteriore, manubrio, pedali, parafanghi, gonfiaggio pneumatici, accessori vari, ecc. potrebbero essere smontati o necessitare di regolazioni. All'interno della confezione o tramite un file digitale scaricabile dal nostro sito internet, troverete allegato una lista delle varie parti da comporre o da regolare per ogni modello di bici.
4) Quanti km si percorrono con una batteria carica?
In relazione al modello ed al tipo di velocità impostata, tale valore può variare dai 30 agli 80 km. Alcune importanti variabili possono influenzare negativamente sui km finali percorsi, tra questi: adeguata pressione dei pneumatici, corretta distanza dei pattini freno, peso del conducente, eventuali pesi aggiuntivi, età della batteria, qualità e pendenza del percorso, ecc.
5) Che posso fare se resto a batteria scarica, lontano dal luogo di rientro?
Le nostre bici sono equipaggiate con cambi di marce di alta qualità (di solito Shimano) che garantiscono una pedalata senza assistenza non molto faticosa.
6) Posso ricaricare la batteria anche se non è del tutto esaurita?
Certamente. Le batterie impiegate sulle nostre bici sono agli ioni di litio (Li-Ion) e non soffrono di effetto memoria. Anzi, è consigliabile non scaricare del tutto la batteria per non ridurne la capacità effettiva.
7) Quanto tempo occorre per una ricarica completa?
Per il tipo di batteria da noi usato (ioni di litio) tale tempo è variabile e ammonta a circa 5-6 ore. Tuttavia in sole 2 ore si ottiene una ricarica del 60% circa. Si deve segnalare che la prima ricarica deve avere una durata abbondantemente superiore a quella standard. Lo scopo è di sfruttare al massimo tutto il potenziale di cui la batteria è capace.
8) Che durata hanno le vostre batterie?
La vita prevista delle nostre batteria al litio va da 800 a 1000 cicli di ricarica circa. Un ciclo corrisponde ad una scarica/ricarica completa. Con un uso appropriato si può quindi ottenere una percorrenza max di circa 10.000-15.000 km
9) Quale è il costo di una ricarica?
La spesa di energia elettrica necessaria alla ricarica corrisponde a circa 50 centesimi per 100 km di percorrenza.
10) Perchè la garanzia sulle batterie è limitata a 1 anno?
In considerazione delle caratteristiche chimico fisiche degli accumulatori di energia, i costruttori ritengono più che sufficiente tale periodo di copertura della garanzia. Difatti se la batteria dovesse presentare difetti di costruzione questi si manifesterebbero già dopo le prime 2-3 ricariche. Capita sovente tuttavia, che l'utente non provveda in modo opportuno a salvaguardare l'integrità della batteria. Ciò si verifica ad esempio quando si lascia la bici (e quindi la batteria) inutilizzata per mesi (tipicamente ciò accade nella stagione invernale). A questo punto l'accumulatore si danneggia e resta compromesso, non per vizio costruttivo, ma semplicemente per incuria.
11) Che durata ha il vostro motore?
Decine di migliaia di km. Si tratta del componente in assoluto più immune, i nostri motori sono ben realizzati per resistere ai problemi di logoramento e invecchiamento.
12) che tipo di manutenzione si deve fare ad una bici elettrica?
Gli interventi sulla ciclistica sono quelli previsti per una bici normale, ma sono da effettuare con regolarità e cura, poichè le prestazioni velocistiche di una bici elettrica sono decisamente superiori, così come gli stress cui va incontro. Gli altri elementi che contraddistinguono la bici elettrica sono: motore, batteria, centralina elettronica, e cablaggi. Per una totale sicurezza d'uso e la migliore prestazione complessiva della bici elettrica è bene prevedere un tagliando periodico di controllo, che possa verificare qualità e stabilità della componentistica elettrica (allo scopo di preventivare soste non desiderate).
13) Quali obblighi impone la legge per condurre una bici elettrica?
Per i motori da 250 Watt nessuno degli obblighi previsti per la guida di un ciclomotore, quindi niente casco, niente bollo, niente patentino, niente assicurazione. Come già affermato in sede europea e successivamente confermato dal codice della strada italiano, tale veicolo rientra nella classificazione di velocipede, e come tale viene trattato.
 
//